Il progetto

Il progetto si è ispirato alle “Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri” ed ha posto al centro la narrazione come strumento di integrazione tra la scuola e le famiglie di alunni stranieri, in particolare di quelle di recente immigrazione. Abbiamo invitato a scuola alcuni genitori stranieri ed abbiamo chiesto loro di raccontare una storia della loro terra di origine, utilizzando la loro lingua madre.
Gli obiettivi del progetto sono:

– Favorire il confronto fra culture, individuando affinità e differenze presenti nelle tradizioni popolari;

– Promuovere la partecipazione delle madri, in particolare quelle che non conoscono la lingua italiana, alla vita scolastica;

– Utilizzare la narrazione come strumento per confrontare, mettere in relazione e sviluppare la diversità ed allo stesso tempo acquisire consapevolezza della propria identità personale;

– Incoraggiare il dialogo intergenerazionale nelle famiglie immigrate, anche in un’ottica di promozione del mantenimento delle competenze di comunicazione nella lingua di origine;

– Valorizzare le situazioni bilingui dei bambini, anche “attraverso la diffusione di fiabe del mondo in versione bilingue o plurilingue” (cfr. C.M. 4233 del 19/02/2014: “Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri”, 6.3)