“Dai, dormi!” (Lingua araba)

5A – scuola primaria “De Amicis”

Quest’anno abbiamo lavorato molto sulla gestione ed il controllo delle emozioni imparando a considerare i diversi punti di vista così anche le re-lazioni tra noi sono migliorate. Questo progetto ‘Ninna nanne dal mondo’ ha dato un valore aggiunto : la possibilità di conoscere meglio la famiglia di un compagno siriano, Ahmed, quando la sua mamma Hosen Kattash ci ha scaldato cuore e mente cantandoci la sua ninna nanna e ispirandoci nell’invenzione di ninna nanne.

 

DAI DORMI
DAI DORMI

FACCIO VOLARE UNA RONDINE
DAI RONDINE VAI VIA, STO SOLO SCHERZANDO
STO DICENDO COSI’ PER FARTI DORMIRE RIMA

RIMA RIMA BAMBOLINA
HAI CAPELLI BIONDI E LISCI
CHI TI VUOL BENE TI DA’ UN BACIO
CHI TI ODIA VADA VIA

OH CONTADINO CHE VENDI IL VINO
DI’ ALLA MIA MAMMA E AL MIO PAPA’
CHE GLI ZINGARI MI HANNO RUBATO
DALLA TENDA DI MAJDALI

E TROVO L’ALBICOCCA SOTTO L’ALBERO
OGNI VOLTA CHE ARRIVA IL VENTO E PRENDO L’ALBICOCCA PER RIMA

LINA PER FAVORE PRESTAMI LA TUA CIOTOLA PER LAVARE I VESTITI DI RIMA E STENDERLI
SUL GELSOMINO

Note: RIMA è il nome della bambina a cui la mamma canta la ninna nanna

“NANI, NANI, PUIŞOR” (Lingua Rumena)

Noi bambini della classe 1^B della Scuola Primaria “E. De Amicis” di Castel del Piano (Pg) abbiamo svolto un’indagine in classe partendo dalla domanda: “Qual è la ninna nanna che i miei genitori mi cantavano quando ero piccolo?” Ognuno di noi ha rivolto la domanda ai propri familiari e, dopo aver trascritto la ninna nanna, l’abbiamo letta in classe.
Fantastica è stata la scoperta di una ninna nanna in lingua rumena: quella del nostro amico Darian. Così abbiamo invitato in classe la signora Daniela, mamma di Darian, che ci ha cantato e poi tradotto in italiano la sua ninna nanna. Infine, dopo aver visto anche un cartone animato contenente la canzone in lingua originale, tutti insieme, abbiamo provato a cantare la stessa ninna nanna in rumeno.
Tutto ciò ci ha permesso di scoprire che le parole in rumeno avevano un significato molto simile a quelle delle ninna nanne in lingua italiana, facendoci rendere conto che : “TUTTO IL MONDO E’ PAESE!”

NANI, NANI, PUIŞOR

NANI, NANI, DORMI UŞOR

NANI, NANI, PUIŞOR

NANI, NANI, DORMI USOR

CĂ MAMA TE-O LEGĂNA

ŞI DIN GURĂ ŢI-O CÂNTA

NANI, NANI, PUIŞOR

NANI, NANI, DORMI UŞOR.

 

Nani, nani, pulcino

Nani, nani, addormentati

Nani, Nani, pulcino

Nani, nani, addormentati

Che la mamma ti sta dondolando

E con la bocca ti sta cantando

Nani, nani pulcino

Nani, nani addormentati.”

Il Leone e lo Scarafaggio

Gli alunni della Sezione D della Scuola dell’Infanzia “Luisa Spagnoli”  e della Classe 1C della Scuola Primaria “Edmondo de Amicis”  dell’Istituto Comprensivo Perugia 6 di Castel del Piano,  hanno condiviso la lettura fatta da una mamma proveniente dal Congo Democratico che ha parlato ai bambini della loro tradizione che è quella di “chiedere alla Storia il permesso di essere letta”.
Le storie nel Congo si raccontano davanti a tutta la famiglia o tutta la comunità ed ognuna di essa ha una sua morale.

Favola in lingua afrikaans

Favola in italiano


 

 

 

 

Orsetto cerca il suo papà

Gli alunni della Classe V D della Scuola Primaria “Edmondo De Amicis” , dell’Istituto Comprensivo Perugia 6  di Castel del Piano, hanno assistito alla lettura di una fiaba albanese proposta dalla mamma di un alunno della classe.

Testo in lingua albanese

Testo in lingua italiana