IMG_6742

Canzoni dal Giappone

La sezione delle coccinelle della Scuola dell’Infanzia di Chiugiana ha accolto con piacere la mamma di Giulia: Rie Endo, nata a Sendai in Giappone. La signora ha scelto di presentarci alcune canzoncine in giapponese, supportata da un libricino sonoro da lei portato. La prima canzone è “Se sei felice e tu lo sai batti le mani” famosa anche in italiano, la seconda racconta di un elefantino, la terza parla di un filo per ricamare e l’ultima è una cantilena rassicurante per i bambini che dopo un brutto sogno si dicono che i fantasmi non esistono. Rie con dolcezza, rispetto e delicatezza ci ha coinvolto nella sua infanzia raccontandoci come è la scuola in Giappone e ha condiviso con noi alcune parole tipiche della quotidianità.

IMG_6742

Giuha e il ladro

 

Nella sezione D “Coccinelle” della Scuola dell’Infanzia di Chiugiana è venuta a trovarci la mamma di Ritej: la signora Rihab. La mamma ci ha trasportato con i suoi racconti in un mondo che sembrava essere uscito da “Le mille e una notte”. Ci ha raccontato, infatti, una delle tante storie di Giuha; un personaggio tipico dei racconti arabi. La mamma ci ha parlato della sua infanzia e di quando le venivano raccontate spesso storie di questo personaggio che rappresentava un po’ il furbacchione, ovvero colui che riusciva con l’ingegno a scampare sempre ai pericoli, presentando così la giusta logica dell’uso dell’intelligenza a discapito dell’uso della violenza. La signora ha raccontato la storia nella sua lingua madre: l’arabo. I bambini hanno ascoltato con curiosità l’affascinante e così diversa sonorità della narrazione in lingua madre e anche se la signora era emozionata e timorosa, i bambini della sezione delle Coccinelle hanno saputo metterla a proprio agio con tante risate e curiosità.

Giuha e il ladro in arabo

Giuha e il ladro in italiano

 

Giuha e il ladro

IMG_6742

La leggenda di Manco Capac e Mama Occlo

Il giorno 2 Marzo 2017 abbiamo avuto il piacere di accogliere nella nostra sezione delle coccinelle della Scuola dell’Infanzia di Chiugiana la mamma di Arianna Sofia: la signora Sofia Carla. La dolcissima signora è di origine peruviana. La signora Sofia Carla dopo essersi presentata ha voluto intrattenerci e deliziarci nell’ascolto di una magnifica leggenda sud americana. La leggenda narra di due personaggi mitici di origine divina, Manco Capac e Mama Ocllo, considerati nelle leggende peruviane i fondatori e civilizzatori delle terre e dei popoli del Perù. I bambini erano molto incuriositi dall’esperienza, sia per la presenza di una persona esterna al mondo della scuola, sia per l’ascolto della storia in una lingua a loro sconosciuta: lo spagnolo. La solarità della lingua e della signora Sofia Carla, ha permesso di creare subito un clima gioioso e di raccordo tra il mondo scuola e questa nuova modalità di conoscenza presentata in una lingua nuova per i bambini.

La leggenda di Manco Capac in spagnolo

 

La ggenda di Manco Capac e Mama Ocllo in italiano

 

La leggenda di Manco Capac e mama Occlo

IMG_6742

Kalinka, bimba dispettosa!

Siamo nella sezione dei Ricci, Scuola dell’Infanzia di Chiugiana. I bambini si siedono in cerchio, curiosi, insieme alle loro maestre… Evan è emozionato: oggi anche la sua mamma, si unisce al gruppo dei suoi compagni e sarà proprio lei a raccontare e a cantare storie e canzoni in serbo e in macedone. Ai bambini si apre un mondo di suoni nuovi, sono curiosi, fanno domande e ascoltano, coinvolti, la canzone macedone di Kalinka, bambina dispettosa che prende la palla a dei bambini che stanno giocando. Evan è seduto vicino alla sua mamma, felice, ed insieme cantano la canzone “Tanti auguri”, in serbo, in occasione del compleanno del bambino che è stato festeggiato proprio il giorno prima. Elvira ci racconta la sua storia e quella della sua famiglia e così veniamo a scoprire che la signora conosce tante lingue: serbo, macedone, italiano e tedesco. È per tutti una bellissima esperienza.

 

Intervista e canzoni.

 

Saluto finale