Il riccio e la foca, da Santo Domingo

Siamo una classe eterogenea con allievi di 3 anni e di 5 anni: sezione D, Scuola dell’Infanzia di Chiugiana.

Oggi, la signora Panigua Pina Santa, madre di Giada allieva di 3 anni, ci è venuta a trovare e a raccontare la sua storia e le sue abitudini essendo originaria di Santo Domingo.

Data la sua timidezza ha preferito un racconto… e la morale è che l’amore ha un potere immenso…

buona lettura e buon ascolto.

Il cammello e la formica

Siamo una sez. di 5 e 3 anni, eterogenea, della Scuola Infanzia Chiugiana, Sez.D. La mamma di uno dei nostri alunni è venuta a trovarci e ha parlato del mondo arabo; la signora Bouchema.

L’anno passato aveva aderito al nostro progetto, raccontandoci le vicende di Jufà, un personaggio caratteristico della loro tradizione, che ci ha  insegnato l’astuzia.

Quest’anno ha scelto una storia che ci ha offerto il dialogo sul grande valore della libertà.

 

L’amore di Buda e Pest

I bambini di 5 anni della sezione E della Scuola del’Infanzia “Girasole” hanno ascoltato  una storia  raccontata in lingua Ungherese dalla signora Monica mamma dell’alunna Rebecca, dal titolo “Buda Es Pest Szrelme”.

Racconta l’amore della terra di BudaPest divisa dalla furia delle imponenti acque del fiume Danubio. La mamma ha raccontato inizialmente la storia in italiano e  poi  successivamente in ungherese. I bambini sono stati coinvolti  con il supporto delle immagini, che  hanno mostrato il corso del Danubio e il ponte delle Catene che congiunge  la zona collinare Buda  a quella pianeggiante di Pest, costruito dagli uomini  per legare queste  due terre per sempre divise. Ha parlato dei piatti tipici degli usi e dei costumi di questa nazione.

Duba e Pest.

L’amore di Buda e Pest.

Leggenda albanese dell’aquila

La signora Laureta, mamma di Lea, è venuta alla Scuola dell’Infanzia “Girasole” per far  conoscere ai bambini della seione C la Leggenda albanese dell’aquila. La signora, indossando il costume tradizionale della propria terra di origine, ha coinvolto tutti i bambini che hanno ascoltato rapiti la leggenda. Particolare interesse ha suscitato in loro la bandiera dell’Albania, proprio perché al centro raffigura un’aquila stilizzata.

Leggenda in albanese.

Leggenda in italiano.

 

Silenzio, sera nel cortile

Mamma Oksana ha portato Silenzio, sera nel cortile, Ninna nanna in russo alla Scuola dell’Infanzia Lucina di San Mariano.

Ninna nanna in russo.

 

Ninna nanna in italiano.

 

Silenzio Testi in cirillico e in italiano

Duermete el mi nino

La mamma di Thomas, che viene dal Perù, canta ai bambini della Scuola dell’Infanzia di Chiugiana una ninna nanna in lingua spagnola: “Duermete el mi nino“.

 

Traduzione.

 

Duermete mi nino ninna nanna spagnolo

 

Ninulla, Ninna nanna in albanese

La mamma di Klea, che viene dall’Albania, canta ai bambini della Scuola dell’Infanzia di Chiugiana una ninna nanna in lingua albanese: “Ninulla“.

 

Traduzione.

 

ninulla (ninna nanna albanese sez. C)

Ninna nanna dalla Palestina

La mamma di Sarah, che viene dalla Palestina, canta ai bambini della Scuola dell’Infanzia di Chiugiana una ninna nanna in lingua araba.

 

Traduzione.

 

Ninna nanna araba

Hush, little baby

Elizabeth, la mamma di Cristina, viene a cantarci una Ninna nanna in inglese. I bambini hanno una copia del testo e l’occasione è perfetta per fare pratica in una lingua che studiano da cinque anni. Parole conosciute, nuovi vocaboli e il messaggio trasmesso dalle Ninna nanne di tutte le lingue, dell’amore immenso e senza misura dei genitori per i loro figli!

Grazie a mamma Elizabeth che con la sua dolce voce saluta i bambini della quinta alla fine di una bella collaborazione.

Traduzione in italiano.

Traduzione tutti insieme.

 

 

Nani, Ninna nanna in rumeno

La signora Cristina, mamma di Rares, ha portato in dono alla classe 5 B Nani, una Ninna nanna in lingua Rumena. Ha dato a tutti i bambini una copia del testo in rumeno e poi ha cantato spiegando che la Ninna nanna è preziosa perché è uno dei modi in cui la madre può trasmettere il suo amore al figlio, con le parole, la dolcezza e il tono della voce.

Insieme all’insegnante i bambini hanno poi seguito la signora e cantato la Ninna nanna tutti insieme. Insieme alla Ninna nanna la signora ha regalato ai compagni e alla compagne di classe del figlio un saluto e un augurio affettuoso dopo cinque anni insieme!

Traduzione.

Tutti insieme.